Zummy

BlogCon la Jelly Bag sarà impossibile stare alla larga dalle meduse

Con la Jelly Bag sarà impossibile stare alla larga dalle meduse

di Zummy Team

Ne abbiamo timore e cerchiamo di starne il più lontano possibile, eppure osservare le meduse ha un potente effetto anti-stress. Negli acquari, per esempio, è possibile ammirare da vicino il balletto di queste creature enigmatiche e aggraziate: una danza ipnotica, elegante e suggestiva, che rapisce lo sguardo insieme ai loro colori brillanti e trasparenti.
Desideroso di attivarsi concretamente per proteggere le meraviglie dell’ecosistema sottomarino e l’ambiente in generale, Zummy, il giovane brand made in Italy fondato da due donne (Gaia Novello e Gloria De Lazzari, mamma e figlia) ha “zummato” la sua attenzione anche sulle meduse, trasformando le loro caratteristiche in stampe macro piazzate sulla bag Jelly più rilassante dell’estate. E, ovviamente, quella più eco!

Jelly Bag: elegante, suggestiva e sostenibile

La Jelly Zummy Bag è realizzata in cotone organico certificato. Le sue colorazioni accese sono frutto di inchiostri sostenibili che vantano certificazioni per il rispetto dell’ambiente, ma anche dei lavoratori e dei consumatori. La base su cui poggia la borsa è un cuscinetto in poliestere riciclato al 96% da bottiglie usate. Pensate sia abbastanza? No, perché come le meduse sono sorprendenti, lo è anche Zummy: tutte le cuciture sono in poliestere 100% riciclato (Zummy cuce i suoi prodotti uno a uno e li realizza tutti tra il Veneto e il Friuli, solo in minima parte oltre queste due regioni ma pur sempre in Italia)

La minuteria è prodotta in zama da un’azienda che ha aderito alla campagna Detox di Greenpeace. La dust bag che custodisce la borsa è in cotone organico certificato. Cartellini e scatola sono tutti in carta riciclata.
Insomma, dalla Jelly Zummy Bag non si può stare alla larga: con le sue tinte vibranti è un capolavoro da sfoggiare con gli outfit in blu di primavera, quelli in bianco solare, con il pink di stagione, con i jeans, i pantaloni di lino, la mini tunica di seta… Ogni momento è perfetto per dimostrare che anche una borsa può fare la differenza. E poi, chissà, magari un giorno le meduse ci ringrazieranno, svelandoci come fanno a rigenerare i tessuti o a ringiovanire sempre di più col passare del tempo…

Jelly
Jelly

PESCE SYMPHY

E infine, una nuova escursione

Immerse nella verde e rigogliosa vegetazione tropicale

Spettacolo naturale

Su queste acque sudamericane

Facemmo un incontro davvero speciale

Noi lo vedemmo da riva, ma ciò che ci colpì furono i suoi colori contrastanti

Striato come una tigre, turchese come l’acqua,

Il pesce Symphysodon Discus

Lui che pur piccolo e fragile si distingueva dal resto

Seppur affascinati dalle sue sfumature,

all’improvviso i nostri sguardi vennero distolti

Quando vedemmo galleggiare ciò che non appartiene al mare

Con grande amarezza interiore

Vedemmo plastica galleggiare

Vedemmo quello che in natura inquina e deturpa.

Amareggiate e consapevoli

Lì nacque la promessa di sostenibilità di Zummy.

MEDUSA JELLY

Poi ci ritrovammo qui

Paradiso terrestre di infinite spiagge bianche

Maldive è il suo nome

Non si distingue dove finisce la spiaggia e dove inizia questo specchio di mare

Tra le limpide acque, eri lì, trasparente e suadente ballerina

La medusa marina

Avremmo dovuto aver paura di te,

Perché dicono che tu sia urticante,

Ma vedendoti danzare con tanta eleganza

fummo solo affascinati

Solamente tu, che fluttuavi leggera e armoniosa

Tu che sembravi una sposa

La sposa del Mare

come un’ombra sommersa in questo azzurro infinito

Di te abbiamo immaginato la tua immensa anima

Come una Donna

La nostra Donna Zummy

PESCE CORY

Riprendemmo poi a viaggiare, prese dalla voglia di scoprire, di vedere quant’è profondo il mare

Un mare dalle acque tiepide e cristalline

Un mare vivace, pieno di vita

Lui è il Mar Rosso

E, immergendoci nelle sue acque, gli incontri furono svariati

Con pesci e coralli colorati che sembravano un tutt’uno, che erano armonia melodica,

che trasmettevano un senso di pace

E poi, lei, che ci affascinò con i suoi colori aranciati a pois blu

Come piccole bollicine a ricoprire la sua pelle

Lei, Cernia del Corallo,

Nuotatrice armonica e sinuosa, che si avvicinò quasi a voler giocare a nascondino

E poi improvvisamente

Svanì dentro questo immenso mare

Lei che ha portato lontano la nostra fantasia

Lei che ha portato il colore nel mondo Zummy

PESCE ANGY

Per chi non l’avesse mai vista

Vi parleremo di lei

Isola incantata dell’Oceania

Lei è Polinesia

Affascinate dalla bellezza attorno a noi,

I nostri occhi videro meraviglie

Ora impresse nei nostri cuori e raffigurate nella nostra mente

Lei, così incontaminata e brulicante di vita

Ricordiamo il sole che creava un riflesso in quel mondo sommerso

E poi colori danzanti, rincorrersi

Pesci

Tanti e diversi

Uno in particolare, i cui colori sono cielo, sono mare e sono sole,

Colpì la nostra attenzione

Il suo nome era Angelo

Pesce Angelo

Da qui abbiamo preso ispirazione

Da qui nasce il nostro Zummy

Un quadro su tessuto

Un quadro che ci avvolgerà in tutto il suo splendore